20210722 011708 0000

Partire per una crociera… sul Tagliamento

Voglia di crociera? Voglia di partire? Voglia di cambiare? In questi periodi un pochino complicati magari il viaggio, lo spostamento, l’allontanamento da casa possono spaventare. Allora perché non ripiegare su una bella vacanza in Friuli Venezia Giulia! Magari con una crociera, sì avete capito bene una crociera in Fvg! Una crociera sul Tagliamento!

Monotono? Troppo banale?

Anche sì… o forse no!

Crociera che passione! Nilo? Rodano? Fiordi? Caraibi, no Tagliamento!

Tutti sono capaci di partire per una crociera sul Nilo, a fotografare piramidi o sul Rodano fra i suoi castelli o ancora tra i fiordi alla ricerca di foche e iceberg, ma pochi possono dire di essere stati in crociera sul fiume più selvaggio d’Europa: il Tagliamento!

Ok ve lo concedo la crociera sul Tagliamento può essere memorabile e innovativa ma sarà, per motivi di forza maggiore, veloce perché il Tagliamento è navigabile soltanto nella sua parte finale.

20210721 111319 01

Però vi assicuro che una mattinata a bordo della Emerald River, il battello fluviale che ci permette di fare una crociera sul Tagliamento costeggiando i confini di Veneto e Friuli Venezia Giulia non ha nulla da invidiare alle varie Deliziose, Magnifiche e Spettacolari…

E poi scommetto che del Tagliamento non sapete molto? Vero?

Il fiume Tagliamento, il re dei fiumi alpini!

Sapete poco e niente?

Allora lasciate che vi racconti qualcosa…

Il fiume Tagliamento detto anche Tiliment in friulano, (o TilimintTaiamentTiumentTiment e Tuement nelle altre varianti locali del friulano), Tagiamento o Tajamento in veneto, Dülmende, antico nome tedesco, scorre al confine tra Friuli Venezia Giulia e Veneto e il suo nome evoca gli alberi di tiglio (Tilia) che anticamente pare fiancheggiassero il letto del fiume.

Il Tagliamento, causa tutta una serie di concomitanze geomorfologiche, storiche e di tutela ambientale, risulta essere un fiume poco antropomorfizzato, tanto da essersi guadagnato il nome di “ultimo fiume selvaggio d’Europa”.

Tagliamento l’ultimo fiume selvaggio d’Europa

Il fiume Tagliamento è un piccolo grande fiume, (lungo soltanto 178 km) e come la maggior parte dei fiumi del Friuli Venezia Giulia, presenta caratteristiche torrentizie, con un letto fluviale (largo fino a due chilometri) a canali intrecciati. Altre sue caratteristiche sono l’assenza di argini artificiali e i pochissimi ponti (causa il divieto di costruire sulla zona di interesse militare, ritenuta una linea di difesa bellica) che lo hanno preservato negli anni, rendendolo un concentrato di biodiversità e di paesaggi naturalistici di grande pregio.

Il Tagliamento, qui è larghissimo. Un torrente enorme, sassoso, candido come uno scheletro.

Pier Paolo Pasolini. 

Sul Tagliamento e sul suo scorrere dal passo della Mauria fino al mare Adriatico ci sarebbe tanto da dire e da raccontare, ma concentriamoci oggi sulla sua parte finale, la parte navigabile dove per l’appunto si possono effettuare gradevoli mini crociere.

La foce del Tagliamento e le sue crociere
Crociera-sul-Tagliamento-La-foce

Il Tagliamento, abbiamo detto, sfocia nel mare Adriatico, tracciando il confine tra Friuli Venezia Giulia e Veneto e dividendo le spiagge di Lignano e Bibione (che fin dall’antichità ha contribuito a creare).

Nel suo ultimo tratto il Tagliamento perde la sua caratteristica di torrente, trasformandosi in un fiume in piena regola, con tanto di canneti, imbarcaderi e prese laterali e diventando di fatto navigabile anche da navi e vascelli.

Navigando il Tagliamento sulla Emerald River

Qui infatti dove il fiume inizia a confondersi con il mare che ha inizio la nostra risalita.

Se al lento risalire lungo il tratto finale del fiume, alle rilassanti vedute di canneti, uccelli, salici e tigli si mescola gradevole compagnia, buona musica, magari accompagnata da un cocktail o un bicchiere di buon vino prodotto nelle terre circostanti e un piatto di pasta ai frutti di mare la sensazione di essere in crociera è quasi perfetta.

20210721 134552 scaled
20210721 121424
20210721 113844 1

Può una mini crociera su un mini fiume, come il Tagliamento essere un momento di svago, di relax ma al contempo di accrescimento e di scoperta?

Sì decisamente sì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.